Tournee jazz dedicata a sergio leone


In: Molise : Campobasso : Concerti Campobasso : Campobasso

Descrizione
Il Teatro Savoia, Sabato 18 febbraio alle 18.30 ospiterà "Duck, You Sucker, A Jazz Homage to Sergio Leone", uno progetto multimediale di Mauro Campobasso & Mauro Manzoni. Mauro Manzoni sassofoni, flauti e live electronics - Mauro Campobasso chitarra e live electronics - Stefano Dalla Porta contrabbasso, basso elettrico, accompagnati da Walter Paoli batteria, live electronics; Gaia Mattiuzzi voce; Federica Orlandini voce. Mauro Campobasso e Mauro Manzoni, sono musicisti di jazz, ma anche attenti cultori e appassionati di cinema e scelgono una strada nuova per i loro progetti multimediali: esplorare l’epopea del west e il mondo dei gangster, attraverso un montaggio di sequenze e immagini circostanziate appartenenti alle opere cardine del cineasta Sergio Leone, in diretta connessione con il suo compositore principe, Ennio Morricone.


Indirizzo: Piazza Gabriele Pepe, 5

Periodo: la manifestazione si è tenuta in passato il ed è presa dal nostro archivio storico.
Se l'evento si ripeterà anche quest'anno per favore segnalaci le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: jessica

Sito Web: www.cidim.it/cidim/


Tournee jazz dedicata a sergio leone si svolge nel mese di febbraio, visualizza le altre pagine di Concerti: Concerti a febbraio in tutta Italia, Concerti in Molise oppure le sole pagine di Concerti a Campobasso.



Tutte le Manifestazioni in Molise in corso:

  • Mario Schifano - Gli anni '80 dal al a Isernia (IS)




La festa è un omaggio alla traslazione del corpo del Santo Patrono S. Pardo, trasportato dalla Daunia su un carro agricolo in legno decorato con fiori e trainato da una coppia di mucche o buoi. La festa di San Pardo si svolge secondo un rituale ben preciso nell'arco di tre giorni, dal 25 al 27... [continua]

In occasione della transumanza: la migrazione stagionale delle greggi, delle mandrie e dei pastori che si spostano da pascoli situati in zone collinari o montane verso quelli delle pianure e viceversa, percorrendo le vie naturali dei tratturi. Si vuol rivivere questa pratica, attraverso un... [continua]