Radio clandestina: Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria 2018


In: Veneto : Belluno : Belluno

Descrizione
Teatro Comunale
Ore 20:45

Uno spettacolo che farà ri-vivere, nel senso che farà ri-tornare a vivere, le 335 vittime delle Fosse Ardeatine. È la storia di quegli uomini sepolti da tonnellate di terra in una cava sull'Ardeatina e delle loro donne che li vanno a cercare.
Una storia tragica e di dolore che si consuma in poche ore, ma che ancora oggi è qualcosa di vivo nella memoria di Roma. Una storia di poche ore che viene però inserita nei 9 mesi di occupazione nazista a Roma, nei 5 anni di guerra e nei 20 anni di dittatura fascista.
Lo spettacolo si ispira al "L’ordine è già stato eseguito" di Alessandro Portelli, cui si ispira lo spettacolo di Ascanio Celestini.


Periodo: ATTENZIONE: La manifestazione si è tenuta in passato il , non si sa se si terrà anche nell'anno in corso e in quali date. Suggeriamo di verificare sul sito ufficiale della manifestazione.
Clicca qui per segnalare le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Teatro di Belluno


Radio clandestina: Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria si svolge nel mese di maggio, visualizza le altre pagine di Cultura e Spettacolo: Cultura e Spettacolo a maggio in tutta Italia, Cultura e Spettacolo in Veneto oppure le sole pagine di Cultura e Spettacolo a Belluno.


Tutti gli Eventi della settimana a Belluno e provincia:

  • Sagra della Soppressa nel mese di a Lentiai (BL)
  • Lo Spettacolo è finito il a Belluno (BL)

Cultura e Spettacolo in Veneto della settimana:



Tutte le Manifestazioni in Veneto in corso:





Il Palazzetto dello Sport, per due giorni ospiterà l'Esposizione Internazionale Felina. Saranno gli splendidi esemplari di gatti di tante razze: il Persiano con il suo lunghissimo e vaporoso mantello; il Norvegese delle Foreste, fiero e possente come un vichingo; il Main-Coon, il grande gatto... [continua]

Villa Guidini, ospiterà la mostra d’arte dal titolo evocativo “In nome dell’Uomo” che si terrà dal 12 novembre al 2 dicembre 2017. Un manifesto di denuncia che, grazie ad un importante lavoro di ricerca della curatrice Barbara Codogno, si propone come momento di riflessione sociale e culturale... [continua]