L'orto dei ricordi 2017


In: Puglia : Lecce : Mostre Lecce : Lecce

Descrizione
Palazzo Vernazza Castromediano, ospiterà la Mostra collettiva "L'orto Dei Ricordi" presentata dall'Associazione Le Ali di Pandora. Espongono: Arturo Alessandri, Cristina Baldari, Roberto Bergamo, Mario Calcagnile-Raffaella Muhlhausen, Glauco Lèndaro Camiless, Veronica Cavone, Daniela Cecere, D&S | Italy, Mina D'Elia, Enzo De Giorgi, Carmina Falcione, Lucy Ghionna, Rossella Greco, Claudia Ingrosso, Marco Ingrosso, Monica Lisi, Massimo Marangio, Luigi Martina, Maurizio Martina, Sean Price, Luigi Priore, Giorgia Prontera, Andrea Scolavino, Paola Zampa. Obiettivo della mostra è esporre la memoria, a breve e lungo termine, ad un'analisi intimistica ed al contempo sociale della quotidianità, caratterizzata spesso dalla dimenticanza, attraverso un mix di figurazione ed astrazione, di arte povera e concettuale, di arte lowbrow ed highbrow. Vernissage giovedì 20 alle 18,00, visitabile fino al 27 Aprile dalle 10:00 alle 12:00 dalle 17:00 alle 20:30. Ingresso libero.


Indirizzo: Vico Vernaza, 1

Periodo: la manifestazione si terrà dal al

Il testo è stato gentilmente fornito da: le ali di pandora

Sito Web: www.lealidipandora.it/l-orto-dei-ricordi.html


L'orto dei ricordi si svolge nel mese di aprile, visualizza le altre pagine di Mostre: Mostre ad aprile in tutta Italia, Mostre in Puglia oppure le sole pagine di Mostre a Lecce.


Tutti gli Eventi della settimana a Lecce e provincia:



Tutte le Manifestazioni in Puglia in corso:





Il Castello Carlo V, ospiterà la terza edizione del BTM Business Tourism Management, fiera sul turismo. Il BTM si aprirà il 16 febbraio, alle 9.30 con i saluti istituzionali e vedrà la partecipazione di professionisti del settore, di alcuni tra i top brand dell’industria turistica nazionale ed... [continua]

Piazza delle Perdonanze, venerdì 18 Agosto alle 20:30 il gruppo teatrale Pro Loco Manduria " Pijiamula a risa" di Leonardo Moscogiuri torna in scena con una commedia comica in due atti, in vernacolo manduriano liberamente tratta da "Due Matrimoni e un funerale" di Oreste De Santis. Ingresso Libero. [continua]