Fiera de l'Oca e Zogo de l'Oca 2020


In: Veneto : Venezia : Fiere Venezia : Mirano

Descrizione
Per due giorni la cittadina fa un tuffo nel suo passato, tornando agli inizi del Novecento, con il centro storico trasformato in una piazza della Belle Époque durante la fiera paesana. Scompaiono i simboli della contemporaneità, sostituiti da stendardi con lo stemma sabaudo, banchi in legno del mercato, bacheche con gli avvisi comunali, manifesti con le prime réclame. Nulla viene lasciato al caso: lo strillone con il giornale, l’imbonitore con i suoi intrugli, le servette nel giorno di riposo, l’artigiano che impaglia le sedie, i baracconi con il fucile a elastici, i barattoli da abbattere a pallate e altri giochi di una volta.In tutto ciò, la protagonista assoluta è l’oca. Questo perché, sin dalla notte dei tempi, per festeggiare la chiusura dell’anno agrario, l’11 novembre, i contadini locali erano soliti mangiare l’oca, così grassa in quel periodo dell’anno, da sciogliersi in bocca. Ci sarà lo spazio al gioco con le squadre del capoluogo e delle cinque frazioni di Mirano: il Zogo è diventato una sorta di palio tra contrade, dove si misura la sana rivalità tra i campanili del comune. A darsi battaglia gli arancioni di Scaltenigo, i blu di Vetrego, i gialli di Campocroce, i rossi di Ballò, i verdi di Zianigo e gli azzurri di Mirano capoluogo. Tra i miranesi del centro e della periferia è sfida vera: le squadre si preparano con largo anticipo, provano i giochi, preparano costumi e tecniche per arrivare per primi alla caselle 63. A far da contorno alla sfida c’è ovviamente anche la tradizione culinaria, legata al pennuto più famoso della città c’è infatti anche un ricco menù che vede coinvolti tutti i migliori ristoratori di Mirano, che per tutto il periodo fanno a gara per presentare piatti tradizionali: risotti e ravioli d’oca, pasta con ragù d’oca, prosciutto o salame d’oca, il rinomato fegato, senza contare gli antipasti, il ricercato patè e perfino i dolci, che richiamano la tradizione veneziana del dolce di San Martino. Un aspetto gastronomico che è sempre più diffuso anche fuori dal ristorante, con grigliate a base d’oca, con carne acquistata cruda o già cotta nelle macellerie e gastronomie di Mirano: per rispettare il proverbio che chiama fortuna e denaro, in fondo, basta anche un semplice panino caldo con salsiccia d’oca e un bicchiere di vin brulé, servito durante la festa dall’osteria de l’oca in piazza.


Periodo: ATTENZIONE: La manifestazione si è tenuta in passato dal al , non si sa se si terrà anche nell'anno in corso e in quali date. Suggeriamo di verificare sul sito ufficiale della manifestazione.
Clicca qui per segnalare le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Patrizio Brunelli

Sito Web: www.prolocomirano.it/


Fiera de l'Oca e Zogo de l'Oca si svolge nel mese di novembre, visualizza le altre pagine di Fiere: Fiere a novembre in tutta Italia, Fiere in Veneto oppure le sole pagine di Fiere a Venezia.


Fiere in Veneto della settimana:



Tutte le Manifestazioni in Veneto in corso:

  • dal al a Venezia (VE)
  • Festa dello Gnocco nel mese di a Longarone (BL)




Festa della Patata e del Würstel, all'insegna del gusto e del divertimento. In programma: Venerdì 11 Ottobre alle 19:30 Apertura stand gastronomici; Serata con la “Tirock Band” Con un reportorio Folk, Rock in stile Oktoberfest!Musica live con una scaletta ricca, varia e tutta da ballare! Sabato... [continua]

Girando in Veneto... “Fiera dei Santi Quaranta”
Settimana ricca di eventi in occasione della fiera del Polesine chiamata Fiera dei Santi Quaranta in onore dei santi compatroni della città di Fratta Polesine. In programma: visite guidate alle ville e ai palazzi della città e alle chiese con un riguardo particolare all altare dei santi; Si... [continua]