L'alibi dell'oggetto - Morandi e la natura morta


In: Toscana : Lucca : Mostre Lucca : Lucca

Descrizione
Organizzata dalla Fondazione Ragghianti nei locali della sua sede in Via San Micheletto 3 a Lucca, ecco un'interessante mostra dedicata alla raffigurazione della natura morta in Italia nel secondo '900. Il titolo dell'esposizione è "L'alibi dell'oggetto", aperta fino al 20 gennaio 2008. Il percorso espositivo è articolato in "stanze" e disegna una mappa della natura morta italiana con opere di Morandi (33 pezzi), ma anche di Filippo De Pisis, Alberto Bureri, Afro, Fausto Melotti, Lucio Fontana, Renato Guttuso e molti altri pregevoli artisti fino a giungere alle generazioni piu' giovani.

Fondazione Ragghianti
Complesso monumentale di S.Micheletto
Via S.Micheletto 3 Lucca
Orario: 10-13. 15-19 Chiuso lunedì
Ingresso libero grazie alla Fond. CR Lucca


Periodo: la manifestazione si è tenuta in passato dal al ed è presa dal nostro archivio storico.
Se l'evento si ripeterà anche quest'anno per favore segnalaci le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Fabrizio Del Bimbo


L'alibi dell'oggetto - Morandi e la natura morta si svolge nel mese di novembre, visualizza le altre pagine di Mostre: Mostre a novembre in tutta Italia, Mostre in Toscana oppure le sole pagine di Mostre a Lucca.


Tutti gli Eventi della settimana a Lucca e provincia:


Mostre in Toscana della settimana:



Tutte le Manifestazioni in Toscana in corso:





L'Istituto Tecnico Agrario "D. Anzilotti" sabato 17 febbraio dalle 9,00 alle 13,00 ospiterà il convegno "Profumo di Vino", l'agricoltura del futuro tra terra e cielo. Aprirà il convegno la dott.ssa Francesca Giurlani, dirigente scolastico. Interverranno il prof. Andrea Anselmi, la dott.ssa... [continua]

Girando in Toscana... “Spettri, demoni e fantasmi”
Lo spazio Socio Culturale l'Angolo delle idee, Martedì 8 maggio alle 16:00 ospiterà la conferenza" Spettri demoni e fantasmi" - Superstizioni e paure dell'uomo medievale. La lezione si inserisce nel corso di educazione per adulti, dell'Università del Tempo Disponibile, anno accademico 2017/2018.... [continua]