Carnevale Civitonico 2021


In: Lazio : Viterbo : Civita Castellana

Descrizione
Il Carnevale Civitonico, prende vita con “O’ Puccio” spettacolare opera di cartapesta realizzata dalla Pro Loco locale in collaborazione con gli artisti Groupe in art’è: alto circa tre metri, è ispirato quest’anno alla banda folcloristica di Civita Castellana, La Rustica, con la classica divisa rosso blu e gli strumenti musicali più inconsueti. Uno spettacolo reso unico dalle sfilate dei carri allegorici un lungo e variopinto serpentone con oltre 200 figuranti attraverserà le vie del centro storico, mettendo in mostra nel percorso di 2 chilometri splendidi costumi e carri frutto di mesi e mesi di duro lavoro; “scortato” da due ali di folla, regalerà ai visitatori goliardate, musiche e balli a volontà accompagnato da La Rustica, la strampalata banda folkloristica fondata da un gruppo di buontemponi nel 1956, che trasforma in strumenti musicali gli oggetti più inusuali.


Periodo: ATTENZIONE: La manifestazione si è tenuta in passato il , non si sa se si terrà anche nell'anno in corso e in quali date. Suggeriamo di verificare sul sito ufficiale della manifestazione.
Clicca qui per segnalare le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Fuoriporta

Sito Web: www.comune.civitacastellana.vt.it/interna.asp?idPag=958


Carnevale Civitonico si svolge nel mese di febbraio, visualizza le altre pagine di Eventi Folkloristici: Eventi Folkloristici a febbraio in tutta Italia, Eventi Folkloristici nel Lazio oppure le sole pagine di Eventi Folkloristici a Viterbo.


Tutti gli Eventi della settimana a Viterbo e provincia:






Sagra all'insegna del gusto e del divertimento. Il menù sarà composto da bruschette con olio DOP Nerolese, Stracciose (tipiche fettuccine all’uovo fatte in casa) al sugo di aglio, Olio, pomodoro e basilico, Arrosticini di pecora cotti alla brace. Il tutto allietato da musica dal vivo, Karaoke e... [continua]

Al Teatro di Documenti, dal 24 gennaio 2020 al 26 gennaio 2020 va in scena, "Willkommen...in Wonderland", scritto da Fabio d'Avino e Tiberio Ettore Muccitelli. Il testo inedito prende spunto dai grandi maestri dell'Ottocento e del Novecento, facendo luce sulla condizione di un attore... [continua]