Festa di san biagio 2019


In: Abruzzo : Chieti : Taranta Peligna

Descrizione
A Taranta Peligna il 3 febbraio si celebra San Biagio, patrono del paese. Per la festa del Santo vengono preparate le “panicelle”, dei pani azzimi benedetti a forma di mano senza il dito pollice. La preparazione avviene in un locale solitamente il giorno 1 febbraio iniziando ad ammassare circa 3 quintali di farina dal pomeriggio per finire con la cottura verso le 22 della sera. La mancanza del dito pollice ha due spiegazioni. La prima è legata al fatto che San Biagio a Taranta è protettore dei lanaioli (Taranta è famosa per le coperte) che spesso durante le fasi di lavorazione della lana, nei telai, perdevano il dito pollice. La seconda è legata al fatto che in epoca romana il dito pollice era simbolo di vittoria /se rivolto in alto) ma anche di sconfitta e quindi indicava l'uccisione di persone (se rivolto verso il basso). Il giorno della festa, il 3 febbraio, dopo la Santa Messa c'è la Processione per le vie del paese e al rientro la benedizione della gola.


Periodo: la manifestazione si terrà il

Il testo è stato gentilmente fornito da: Raffaele Madonna


Festa di san biagio si svolge nel mese di febbraio, visualizza le altre pagine di Eventi Religiosi: Eventi Religiosi a febbraio in tutta Italia, Eventi Religiosi in Abruzzo oppure le sole pagine di Eventi Religiosi a Chieti.


Tutti gli Eventi della settimana a Chieti e provincia:

  • il a Orsogna (CH)





Girando in Abruzzo... “Sirventes”
Una rievocazione medievale che ripropone una delle pagine più affascinanti della storia cittadina legata alla figura del Cavalier Servente, feudatario di Palena, Sordello da Goito citato da Dante nella Divina Commedia. Al corteo storico per le vie del centro si affiancheranno spettacoli di... [continua]

Girando in Abruzzo... “"Sapori d'Autunno"”
Il borgo cittadino, sabato 3 Novembre a partire dalle 18:30 farà da cornice alla manifestazione "Sapori d'Autunno", all'insegna del gusto e del divertimento. Il menù gastronomico propone: spaghetti alla trappataria, ciabbottelli di baccalà, crispelle, castagne, taralucci, vin brulè. La serata... [continua]