Sagra della braciola 2022


In: Lazio : Roma : Sagre Roma : Camerata Nuova

Descrizione
Domenica, nella piazza principale di Camerata Nuova si svolgerà la sagra della braciola, annuale manifestazione che ricorda l’evento dell’incendio del vecchio borgo di Camerata Vecchia avvenuto il 9 gennaio 1859 sprigionatosi, almeno secondo la tradizione, da una casa in cui si stavano cuocendo delle braciole. Quest'anno siamo alla 61°edizione che presenta, come piatto principale, il castrato di pecora alla brace, un prodotto delle macellerie locali che da sempre tengono viva la tradizione che questa sagra vuole esaltare. Inoltre ci sarà anche un menù fisso, musica dal vivo e tanto divertimento per chi ama passare una domenica in tranquillità e circondato da aria sana e montagne meravigliose. Saranno esposti anche stands gastronomici, il campeggio non è attrezzato ma ci sono dei luoghi che possono ospitare un ampio numero di roulotte.
Info:3384786230


Indirizzo: Piazza Roma

Periodo: ATTENZIONE: La manifestazione si è tenuta in passato il , non si sa se si terrà anche nell'anno in corso e in quali date. Suggeriamo di verificare sul sito ufficiale della manifestazione.
Clicca qui per segnalare le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Francesco

Sito Web: https://www.facebook.com/proloco.cameratanuova


Sagra della braciola si svolge nel mese di gennaio, visualizza le altre pagine di Sagre: Sagre a gennaio in tutta Italia, Sagre nel Lazio oppure le sole pagine di Sagre a Roma.


Tutti gli Eventi della settimana a Roma e provincia:


Sagre nel Lazio della settimana:






Girando nel Lazio... “Vita da night club”
L'Anfiteatro della Quercia del Tasso, ospiterà da giovedì 6 settembre alle 21:00 lo spettacolo "Vita da night club". Il tema rappresentato è costituito da un immaginario viaggio condotto attraverso i night club di Chicago, New York, Parigi, Amburgo e Roma dove dal 1930 ad oggi sono state... [continua]

Al Teatro di Documenti, dal 24 gennaio 2020 al 26 gennaio 2020 va in scena, "Willkommen...in Wonderland", scritto da Fabio d'Avino e Tiberio Ettore Muccitelli. Il testo inedito prende spunto dai grandi maestri dell'Ottocento e del Novecento, facendo luce sulla condizione di un attore... [continua]