Sagra delle Stracciose e degli Arrosticini 2021


In: Lazio : Roma : Sagre Roma : Nerola

Descrizione
Sagra all'insegna del gusto e del divertimento. Il menù sarà composto da bruschette con olio DOP Nerolese, Stracciose (tipiche fettuccine all’uovo fatte in casa) al sugo di aglio, Olio, pomodoro e basilico, Arrosticini di pecora cotti alla brace. Il tutto allietato da musica dal vivo, Karaoke e balli di gruppo. L'evento si svolgerà dalle 10:00 alle 16:00. Sarà presente un mercatino dell'artigianato.
Info: Silvia 389.1526785


Indirizzo: Piazza San Sebastiano

Periodo: ATTENZIONE: La manifestazione si è tenuta in passato il , non si sa se si terrà anche nell'anno in corso e in quali date. Suggeriamo di verificare sul sito ufficiale della manifestazione.
Clicca qui per segnalare le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Silvia

Sito Web: asscultnerola.wix.com/acnerola


Sagra delle Stracciose e degli Arrosticini si svolge nel mese di maggio, visualizza le altre pagine di Sagre: Sagre a maggio in tutta Italia, Sagre nel Lazio oppure le sole pagine di Sagre a Roma.


Tutti gli Eventi della settimana a Roma e provincia:


Sagre nel Lazio della settimana:

  • dal al a Casaprota (RI)
  • Sagra della Polenta il a Supino (FR)
  • Sagra della Polenta o “Sfamo del Popolo” il a Villa S. Stefano (FR)


Tutte le Manifestazioni nel Lazio in corso:

  • Congresso medico: il rialzo del seno nel mese di a Viterbo (VT)




Girando nel Lazio... “Fermento In Tour Scauri”
Sullo splendido lungomare di Scauri, si ripete la tradizione di Fermento, festa itinerante che porta in piazza i birrifici artigianali italiani, accompagnati da street food di qualità, musica ed artisti che rendano piacevole a tutti la passeggiata tra gli stand alla scoperta di un mondo... [continua]

Girando nel Lazio... “Sagra della Ciammaruca”
Corso Cesare Battisti, farà da cornice alla Sagra della Ciammaruca all'insegna del gusto e della tradizione. Anticamente la lumaca "Ciammaruca" era un piatto che si trovava spesso sulle tavole dei contadini, i quali le raccoglievano nei campi e venivano cucinate a modo zuppa oppure utilizzate... [continua]