Rappr. teatrale "Urlo" 2019


In: Campania : Napoli : Napoli

Descrizione
Compagnia Pippo Delbono

Urlo
ideazione e regia Pippo Delbono

con
Fadel Abid, Dolly Albertin, Gianluca Ballarè, Bobò, Enkeleda Cekani, Margherita Clemente,
Piero Corso, Pippo Delbono, Lucia Della Ferrera, Claudio Gasparotto, Gustavo Giacosa,
Simone Goggiano, Elena Guerrini, Mario Intruglio, Nelson Lariccia, Mr. Puma, Pepe Robledo

con la partecipazione di
Umberto Orsini, Giovanna Marini
e
la Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio diretta da Silverio Cortesi

scene Philippe Marioge
luci Manuel Bernard

una produzione
Emilia Romagna Teatro Fondazione | Festival d’Avignon | Le Volcan - Scène nationale du Havre Maison de la Culture de Bourges | Scène nationale de Sète | Spielzeiteuropa Berliner Festspiele
Teatro di Roma | Thèâtre de la Cité - Thèâtre national de Toulouse
in collaborazione con Fondazione Orestiadi di Gibellina


Urlo è il grido. Quello del neonato, ma anche lo strazio del torturato, la furia dell’arrabbiato che chiede la fine del tempo iniquo, proclama l’urgenza di un mondo più umano. Nella lingua dei poeti Urlo è anche l’ululato del vento, dei lupi e della schiera dei potenti, il ringhiare dei cani da guardia dell’ordine dominante, il clamore della moltitudine del popolo non sottomesso.
Come sempre il lavoro di Delbono nasce dentro alla vita, coi corpi e con le voci di coloro con cui ha scelto di condividere quel viaggio, di interrogarsi, di raccontare.
Tema di Urlo è il potere, nelle sue molteplici forme: il potere politico e religioso, quello della cultura ma anche i meccanismi di dominio celati nel ricatto sentimentale e nell’intreccio delle nostre relazioni.
Con questo spettacolo Pippo Delbono torna al liguaggio fisico-vocale dei suoi primi spettacoli, a un teatro del corpo che danza, del gesto silenzioso che sa raccontare, mentre la voce e il canto diventano l’urgenza a dire e le parole si caricano di senso.
Il gruppo di lavoro è costituito dai compagni "storici" di Delbono insieme ad alcune presenze inedite che portano nel lavoro il proprio bagaglio artistico e la propria esperienza, e ne arricchiscono di altri timbri il linguaggio. Mondi diversi, dunque, in un vitale confronto.
La grande compositrice e cantante Giovanna Marini e la Banda Musicale di Testaccio, rappresentano per Delbono il rapporto con la tradizione popolare, il contatto con la gente, la limpidezza di una voce che non è stanca di denunciare. Umberto Orsini è il grande attore di tradizione, che ama però anche le sfide, i testi "difficili", che ha saputo conservare curiosità e freschezza dinanzi a nuove forme di teatro.
Urlo è un grido di collera scagliato contro i potenti, ma anche un grido d’amore, lanciato a chi vuole ancora ascoltare.

Celebrata star nel firmamento della scena europea, Pippo Delbono, dopo qualche anno di assenza, ritorna a Napoli con Urlo, lo spettacolo che il regista ligure presenterà in Francia, nell’atteso debutto al Festival d’Avignon.


Periodo: ATTENZIONE: La manifestazione si è tenuta in passato dal al , non si sa se si terrà anche nell'anno in corso e in quali date. Suggeriamo di verificare sul sito ufficiale della manifestazione.
Clicca qui per segnalare le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Teatro Stabile di Napoli


Rappr. teatrale "Urlo" si svolge nel mese di maggio, visualizza le altre pagine di Cultura e Spettacolo: Cultura e Spettacolo a maggio in tutta Italia, Cultura e Spettacolo in Campania oppure le sole pagine di Cultura e Spettacolo a Napoli.


Tutti gli Eventi della settimana a Napoli e provincia:



Tutte le Manifestazioni in Campania in corso:





Girando in Campania... “Peritolive”
A Perito vi aspetta dal venerdì 26 a domenica 28 aprile 2019 "PeritOlive", manifestazione che mette in primis in risalto le peculiarità dell’olio extravergine d’oliva in aggiunta a laboratori dedicati ai bambini e agli adulti, arte cultura e tante specialità enogastronomiche. Nelle tre serate,... [continua]

La Sagra de lo Ciammarruchiello è diventata un appuntamento fisso il 14 agosto a Buonalbergo in Piazza Garibaldi, per chi ama l’ottima cucina tradizionale. Il motto della serata è: ” se sorchia, se struscia, se striscia”, riferito chiaramente al Ciammarruchiello, che altro non è che la... [continua]