Primavera in giardino 2021


In: Sardegna : Oristano : Fiere Oristano : Milis

Descrizione
A Milis si daranno appuntamento ancora una volta vivaisti, architetti paesaggisti, appassionati di giardinaggio e di cultura del verde provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, per la Ventesima edizione della mostra mercato di piante insolite da giardino, da frutto e da collezione organizzata da due vivaisti-paesaggisti. Troverete la mostra – mercato super specializzata di piante succulente, mostra di varietà di agrumi, mostra di avicunicoli da collezione, mostra di pittura botanica mostra vivaistica della flora sarda dell’Agenzia della Regione Forestas, mostra di piante dell'Orto Botanico di Cagliari. Visitabile dalle 9:00 alle 18:00.


Indirizzo: Via S.Paolo

Periodo: ATTENZIONE: La manifestazione si è tenuta in passato dal al , non si sa se si terrà anche nell'anno in corso e in quali date. Suggeriamo di verificare sul sito ufficiale della manifestazione.
Clicca qui per segnalare le nuove date »

Il testo è stato gentilmente fornito da: Fulvia

Sito Web: www.primaveraingiardino.it


Primavera in giardino si svolge nel mese di marzo, visualizza le altre pagine di Fiere: Fiere a marzo in tutta Italia, Fiere in Sardegna oppure le sole pagine di Fiere a Oristano.


Tutti gli Eventi della settimana a Oristano e provincia:



Tutte le Manifestazioni in Sardegna in corso:

  • Festa di S. Bachisio nel mese di a Bolotana (NU)




Girando in Sardegna... “L'Ardia”
L'Ardia si svolge il 6 ed il 7 di luglio assieme alla celebrazione di San Costantino. Si tratta di una bellissima corsa equestre tenuta da un capo corsa che sceglie altri due cavalieri. Questi cavalieri hanno il compito di impedire che il capo corsa sia superato dai cavalieri avversari. La corsa... [continua]

Girando in Sardegna... “Sa Essida de Sos Candhaleris”
Sa Essida de Sos Candhaleris è il nome dell'antico rito della processione dei Candelieri. La processione sfila nel primo pomeriggio per le vie del centro storico per onorare il voto fatto alla Vergine Assunta, per fermare la terribile pestilenza del XII secolo. Questa tradizione, che si ripete... [continua]