Eventi Comune di Caltabellotta


Percorso: Sicilia : Agrigento : Caltabellotta

Ecco i prossimi eventi che si svolgono nella provincia di Agrigento:


Vedi tutti gli eventi ad Agrigento e in particolare le Sagre ad Agrigento, gli eventi ad Agrigento a luglio e gli eventi ad Agrigento ad agosto

SPECIALE FERRAGOSTO: scopri gli eventi ad Agrigento per Ferragosto 2018!


Chiesa della Madrice Caltabellotta: Abitata nell’età del bronzo antico, come testimoniano i resti rinvenuti in due grotte e la presenza di ben quattro necropoli, Caltabellotta, il cui paesaggio è sovrastato da un’imponente rupe, si trova nell’ultima propaggine dei monti Sicani in provincia di Agrigento.
La sua acropoli viene oggi ritenuta una delle più antiche che si conoscano, al pari di quella di Micene.
A causa della sua ellenizzazione cambiò il nome sicano Inycon (testimoniato da Platone e Aristotele) in Triokala.
Distrutta dalle guerre e ricostruita più volte nei primi secoli a.C., agli albori del cristianesimo la città diventò un’importante diocesi siciliana ma subì ancora dominazioni, stavolta quella araba. Il suo nome attuale infatti risale a questo popolo e significa "rocca delle querce".
Si successero poi i Normanni e gli Svevi, e a questo periodo risale il Castello di Caltabellotta.
Fu la volta poi degli spagnoli, che decretarono la decadenza della centralità politica della città.
E così arriva ad oggi in cui il glorioso passato è testimoniato dai preziosi resti della stratificazione culturale che si è creata nei secoli.

Comuni recensiti nella provincia di Agrigento: Canicattie Borgalino, Linosa, Palma di Montechiaro

Da Vedere: La Necropoli Sicana di origine preistorica che si trova ai due ingressi, occidentale ed orientale, della città.

L’altare sacrificale del dio Kronos, usato in epoca greca e romana.

La Torre spagnola di Vigna di Corte, si trova sul limitare tra Sciacca e Caltabellotta, ed era parte di una rete di torri di avvistamento dislocate sulla costa e non solo.

I ruderi di quello che era il castello normanno e la torre.

L’eremo di San Pellegrino, con la chiesa e il convento, fondato nel XVII secolo.

La Cattedrale, ovvero la Chiesa della Madrice, la cui prima pietra fu posta intorno al 1100 per volere del re normanno Ruggero.


Gastronomia e Vini: La froscia è una pietanza a base di uova con pane, formaggio, ricotta, latte e asparagi che tradizionalmente si cucina nella festività di Pasqua.
Lu cannaleri invece è un uovo sodo colorato, imbrigliato dentro una pasta dolce, anch’essa a base di uovo e a forma di pesce o di colomba o di paniere.
A Natale invece si cucinano i cuddureddi, ovvero dolci ripieni di confettura di fichi.
Altra specialità del luogo èl’olio di oliva che è famoso fin da tempi remoti per le sue peculiari caratteristiche organolettiche e per la sua particolare bontà e che si ottiene dalla coltivazione di due varietà di ulivi locali: il “Biancolilla” la “Nocellara del Belice”.


Come Arrivare:
In auto:
Caltabellotta è posta nelle vicinanze della strada statale 386 che collega Chiusa Sclafani con Montallegro, della strada statale 115 che unisce Trapani con Siracusa e della strada statale 188 che mette in collegamento Marsala con Lercara Friddi .

In treno:
la stazione più vicina è quella di Castelvetrano.

In aereo:
due sono gli aeroporti possibili ovvero quello di Trapani e quello di Palermo.

In nave:
Caltabellotta è più o meno equidistante dai due porti di Palermo e Porto Empedocle.


Comuni recensiti nella provincia di Agrigento: Canicattie Borgalino, Linosa, Palma di Montechiaro

Ecco gli eventi e manifestazioni che abbiamo presenti nella provincia di Agrigento: Eventi Religiosi, Eventi Sportivi, Cultura e Spettacolo, Altre Manifestazioni, Eventi Artistici, Raduni, Eventi Folkloristici, Antiquariato e Collezionismo, Sagre