Eventi Comune di Spoleto


Percorso: Umbria : Perugia : Spoleto

Ecco i prossimi eventi che si svolgono nella provincia di Perugia:


Vedi tutti gli eventi a Perugia e in particolare le Sagre a Perugia, gli eventi a Perugia a dicembre e gli eventi a Perugia a gennaio

SPECIALE FESTE: scopri gli eventi a Perugia a Capodanno 2019, per l'Epifania 2019, a Natale 2019, per il 31 Dicembre 2019!


Duomo di Spoleto Spoleto: Spoleto è una città umbra in provincia di Perugia situata sull'appendice della dorsa degli Appennini all'estremità meridionale della pianura del Tessino. E' una città molto pittoresca ed essenziale tipicamente medievale
e possiede una storia antichissima. Ha una struttura molto particolare perché è sviluppata a piani congiunti l'un l'altro da piccole vie e stretti vicoli e saldati anche dai vari palazzi. Infatti vi sono molti palazzi che hanno la parte anteriore in una via e la parte posteriore in un'altra oppure abitazioni che hanno ingressi diversi a piani diversi a livelli differenti.
Spoleto è uno dei maggiori centri turistici dell'Umbria grazie ai suoi monumenti archeologici, medievali e rinascimentali e per le numerose manifestazioni che vi si svolgono.
Spoleto è di origine umbra e successivamente colonia romana nel 241 a.C. col nome di Spoletum, respinse l'esercito di Annibale dopo la sua vittoria al Trasimeno. Spoleto rimase sempre fedele a Roma soprattutto nel periodo seguente al conflitto del Trasimeno: venne decorata finemente per volere di Teodorico e da
Belisario, e agli inizi del V secolo a.C. fu residenza di Giulio Naucellio (senatore).
Successivamente divenne un florido centro longobardo e dopo la caduta dei suoi occupanti passò sotto i Franchi. Quando cadde l'Impero Carolingio i Duchi di Spoleto Guido III ed il figlio Lamberto vollero tentare la conquista
della corona dell'Impero: Spoleto purtroppo venne distrutta da Federico Barbarossa che però la arricchì di bellissimi monumenti. In seguito la Chiesa e l'Impero erano in competizione per la presa della città:
divenne un importantissimo centro dello Stato Pontificio. Seguirono periodi di decadenza che si alternarono con periodi di grandiosità fino al 1860 in cui il generale Brignone contribuì all'annessione di Spoleto allo Stato Italiano.

Comuni recensiti nella provincia di Perugia: Assisi, Bettona, Foligno, Gubbio, Norcia, Pietralunga

Da Vedere: Duomo: il Duomo di Spoleto è una bellissima chiesa della fine del XII secolo dedicata all'Assunta. Il duomo è in stile romanico e venne edificato al posto della vecchia cattedrale andata distrutta da Federico Barbarossa nel 1155. La facciata è divisa in tre fasce orizzontali: la parte inferiore è formata da uno splendido portico del Rinascimento con al centro un portale
in stile romanico; nella parte centrale vi è una galleria cieca con un bellissimo rosone grande e quattro più piccoli; la parte superiore è a forma triangolare ed è formata da tre arcate ogivali, tre rosoni piccoli e la mediana con un mosaico che ricorda l'arte bizantina. Vicino alla cattedrale c'è il campanile del XII secolo in perfetto stile romanico. L'interno è strutturato su croce latina con tre navate e conserva delle inestimabili opere d'arte come ad esempio il busto in bronzo di Urbano VIII del Bernini (sul portale mediano), i bellissimi affreschi di Lippi e del Pinturicchio ed infine la tomba di Lippi, commissionata da Lorenzo de' Medici.

Chiesa e Convento di San Francesco: la prima struttura del convento risale al 1218 ed era composta da sette piccole celle opera di San Francesco. Questo convento fu edificato vicino alla Cappella di Santa CAterina d'Alessandria avuta in dono dai Benedettini di San Giuliano. Il complesso della chiesa e del convento di San Francesco venne ristrutturato nei secoli successivi e mantiene tutt'oggi l'Oratorio di San Francesco e le cellette originarie. All'entrata del convento al centro del cortile del chiostro vi è il pozzo la cui acqua si dice sia stata fatta sgorgare dal santo.

La Rocca: Si accede alla Rocca di Spoleto da Piazza Campello, dove è presente l'ingresso. L'edificazione di questa rocca venne commissionata dal cardinale Albornoz alla fine del XIV secolo. Si tratta di un maestoso edificio strutturato su base rettangolare e sul cui perimetro sono presenti sei torri collegate tra loro da dei corridoi che racchiudono due aree interne della rocca. Queste aree sono il Cortile d'Onore riservato al governatore di Spoleto ed il Cortile delle Armi riservato ai militari dell'esercito. Il Cortile d'Onore posside uno splendido pozzo ed è delimitato da un porticato a due piani su cui si affaccia la splendida Camera Pinta, decorata con preziosi affreschi del XV secolo. Questa rocca era residenza dei nobili del posto ma nel corso dei secoli perse questa sua funzione originaria: nel XIX secolo fu infatti adibita a prigione e subì quindi gravi rimaneggiamenti.

Ponte Romano: E' una struttura del I secolo a.C. detta anche Ponte Sanguinario, che venne costruita sopra il torrente Tessino. Si pensa che faccia parte di una costruzione voluta da Augusto per ottimizzare la via Flaminia. Questa struttura è lunga 24 metri ed alta 8 metri ed è formata da blocchi molto grandi di travertino, con tre arcate. Secondo alcuni studi il nome "sanguinario" deriverebbe dal fatto che molti martiri sarebbero stati uccisi vicino a questa costruzione.
Successivamente questo ponte fu abbandonato perché il Tessino spostò il suo corso e quindi venne interrato.


Gastronomia e Vini: La cucina tipica di Spoleto è una cucina semplice e genuina che predilige ingredienti come l'olio di oliva, i legumi e gli ortaggi del posto.
Tra i primi piatti troviamo gli spaghetti e le tagliatelle fatte in casa con i funghi turrini; un altro ingrediente principe del luogo è il tartufo nero che si ritrova in tantissime ricette locali come ad esempio gli spaghetti alla spoletina, la frittata con i tartufi, le trote al tartufo, tartufi al cartoccio.
Tra i secondi troviamo la grigliata di pajata, i palombacci alla ghiotta, arrosto di piccione con olio di oliva di Spoleto, pepe ed aglio; Vi sono poi alcuni salumi prodotti proprio in zona come ad esempio le finocchielle ed i mazzafegati.
Tra i vini vi segnaliamo i Colli Altoalberini, il Torgiano ed il Montefalco Rosso.


Come Arrivare:
In Auto:
Per chi proviene da Roma: Autostrada A1- uscita casello di Orte- raccordo autostradale per Terni-Spoleto;
Per chi proviene da a Bologna: Autostrada A1 per Firenze, uscita Valdichiana - S.S.75 Perugia-Foligno, S.S.n.3 Foligno-Spoleto;
Per chi proviene da Ancona: S.S.n. 76 per Gualdo Tadino- S.S. n.3 per Foligno.-Spoleto;

In treno
Spoleto è facilmente raggiungibile dalla linea ferroviaria Roma-Ancona e da quella di Bologna-Firenze-Terontola-Perugia-Foligno-Spoleto.

In Aereo:
Spoleto è raggiungibile tramite l'aeroporto di Perugia e quello di Roma.

Aeroporto di S.Egidio a Perugia (voli per e da Milano e Bologna per l'Italia)
Aeroporto internazionale di Fiumicino "L. da Vinci" - (Roma)


Il testo è stato gentilmente fornito da: Redazione di Giraitalia

Comuni recensiti nella provincia di Perugia: Assisi, Bettona, Foligno, Gubbio, Norcia, Pietralunga

Ecco gli eventi e manifestazioni che abbiamo presenti nella provincia di Perugia: Eventi Folkloristici, Mercatini, Eventi Religiosi, Cultura e Spettacolo, Fiere, Sagre, Altre Manifestazioni, Congressi, Antiquariato e Collezionismo, Eventi Artistici, Cortei Storici, Eventi Sportivi, Raduni